Articolazioni e muscoli

Tallonite cura e rimedi: Consigli pratici per curare il dolore al tallone

Se stai cercando su internet Tallonite cosa fare, probabilmente sei disperato/a in quanto il dolore al tallone è davvero insopportabile e sei alla ricerca di rimedi per la tallonite che possano almeno ridurre il fastidio e permetterti di camminare in maniera corretta.

Internet è una grande risorsa e anche per la medicina risulta essere molto importante in quanto alla domanda Tallonite cosa fare è riuscito a fornirti un risultato come questo articolo in grado di darti valore e aiutarti con una serie di rimedi pratici che possono alleviare il tuo dolore.

Tallonite cosa fare : i primi giorni

Quando si parla di tallonite, si parla erroneamente di un dolore al tallone generalmente scatenato da una infiammazione della fascia plantare detta Fascite plantare, che trazionando in maniera abnorme sulla sua inserzione sul calcagno, determina una apposizione di calcio che nel tempo prende la forme proprio di una spina detta appunto spina calcaneare. Quando ci si trova quindi con un dolore al tallone, è importante non sottovalutare il problema piuttosto prendersene cura il prima possibile!

Prima settimana:

Generalmente il dolore da tallonite non inizia mai in maniera acuta tanto da non farci camminare, piuttosto si inizierà con un fastidio, magari solo al mattino che dopo alcuni minuti tende a sparire. Ci troviamo quindi in quella situazione che il 99% delle persone tende a sottovalutare, pensando che il dolore ai talloni andrà via da solo. Proprio perchè la situazione non è ancora precipitata, basterà avere qualche accortezza, e probabilmente si assisterà ad un miglioramento abbastanza repentino.

Consigli pratici:

  1. applicare ghiaccio : il ghiaccio va applicato mettendo la borsa direttamente sulla zona per almeno 10 minuti, circa 3-4 volte al giorno
  2. Interrompere eventuali attività sportive:in questa situazione il continuo sforzo e trazione della fascia plantare sul calcagno, fornisce lo stimolo infiammatorio tale da non permettere una soluzione del problema.
  3. Sostituire le calzature : spesso il dolore ai piedi inizia dopo aver cambiato le scarpe, o aver abusato di calzature ormai consumate.. Sarà importante ispezionare le calzature e valutare eventuali consumi
  4. Applicare sulla zona una crema all’arnica oppure dell’aloe vera in gel : tali rimedi naturali sono in grado di sfiammare condizioni patologiche lievi, e quindi prevenire un dolore eccessivo.
  5. Indossare delle solette antishock: Esistono in commercio delle solette “Neutre” in grado di diminuire le vibrazioni e quindi limitare i dolori alle articolazioni di Piedecaviglia e ginocchio e CLICCANDO QUI puoi trovare FootRelax® le migliori solette per alleviare la tallonite attualmente in commercio

Seconda settimana

Se dopo una settimana il dolore nonostante i nostri rimedi appena esposti, non ha avuto alcun risultato, è bene prendere in mano la situazione e approcciarsi in maniera più scientifica seguendo quelle che sono le linee guida mediche.

  1. eseguire una radiografia rx: il primo passo è sempre quello di capire bene se ci sono strutture in sofferenza, o accertare la presenza di calcificazioni, speroni ossei o fratture da stress
  2. Contattare un medico : il giusto inquadramento diagnostico per un dolore la tallone è certamente quello di verificare assieme alle immagini prodotte, anche se la clinica, ovvero l’insieme dei sintomi coincide.
  3. Iniziare la fisioterapia: il trattamento fisioterapico risulta essere quello più efficace nel trattamento della tallonite in quanto garantisce mediante alcune terapie specifiche un recupero ottimale e ridotto, rispetto al solo aspettare che passi.

Fisioterapia per la Tallonite : cosa fare

La fisioterapia va iniziata il prima possibile, in quanto più si aspetta a trattare il dolore, più il rischio di una cronicizzazione è alto, e tale condizione aumenta pesantemente i tempi di recupero, incidendo sul buon risultato finale.

Spesso Si pensa che il dolore passerà da solo, oppure ci si allena senza sapere che in realtà si sta allungando il tempo di recupero.

La fisioterapia per la Tallonite prevede sostanzialmente 2 fasi:

Fase iniziale

  1. Trattamento sul sintomo doloroso: In questa fase il paziente ha bisogno di sentire meno dolore, e sarà quindi cura del fisioterapista eseguire dei trattamenti specifici. Certamente il trattamento migliore per curare la Tallonite risulta essere le onde d’urto , in quanto grazie alla loro azione biostimolante e attiva direttamente sulla calcificazione riescono a risolvere il problema in maniera molto efficace.
  2. Eventuale trattamento con laser ad alta potenza per sfiammare la fascia plantare
  3. Terapia manuale: la terapia manuale prevede delle manovre specifiche sulla zona dolente, e sopratutto a monte, andando a lavorare sul polpaccio, sul ginocchio
  4. Eseguire esercizi per la tallonite in maniera costante per almeno 30 giorni, eseguendo gli esercizi x circa 10 minuti al giorno

Fase avanzata:

Sarà importante andare a riequilibrare la postura del nostro paziente andando ad allungare le catene muscolari e riequilibrando il comparto posturale e di appoggio . Si esegue una seduta a settimana per qualche settimana, seguendo il paziente, e fissando generalmente la seduta a ridosso dell’allenamento per poter gestire velocemente eventuali problemi e ricadute.

Summary
Tallonite cura e rimedi: Consigli pratici per curare il dolore al tallone
Article Name
Tallonite cura e rimedi: Consigli pratici per curare il dolore al tallone
Description
Se stai cercando su internet Tallonite cosa fare, probabilmente sei disperato/a in quanto il dolore al tallone è davvero insopportabile e sei alla ricerca di rimedi per la tallonite che possano almeno ridurre il fastidio e permetterti di camminare in maniera corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker